Perchè la fionda?

Perché è lo strumento di chi si ribella all’oppressione.  Di chi non può contare su grandi risorse materiali né gode di protettorati mainstream, ma mira dritto perché ha il coraggio […]

La nuova soggettività

Chi è stato giovane negli anni ‘70/80 del c.d. “secolo breve”, ha avuto un sicuro imprinting: quello di una certa idea della politica come strumento di rimedio alle diseguaglianze generate […]

Aumenta l’occupazione? Sì, quella avvelenata

Gran squillo di trombe: rispetto al mese di maggio, in giugno è aumentata l’occupazione! I titoli sui media si sprecano, a dimostrazione che il governo Draghi faceva davvero il bene […]

La FED ritorna agli errori di fine anni ’60 nel contrasto all’inflazione

La Federal Reserve e molti economisti hanno sostenuto che l’aumento dell’inflazione è “transitorio”. Ci si chiede però:  “Quanto tempo è transitorio? A che punto le aspettative cambiano radicalmente, soprattutto se la […]

Si scrive Costituzione, si legge poltrona

Il Piddì e i suoi cespugli – da alcuni ancora definiti in termini di sinistra radicale – sono da anni le mosche cocchiere del neoliberalismo. Non stupisce dunque se anche […]

Il voto inutile

Parto da una premessa: considero le istituzioni rappresentative immodificabili, perché il capitalismo, in quanto espressione delle decisioni che lì prendono corpo, è irriformabile. Nella migliore delle ipotesi solo la presenza […]

Turismo e/o produzione?

 Nei mitici (e mitizzati) anni sessanta l’Italia vantava il 12% dell’intera produzione europea, immediatamente dopo Inghilterra, Francia e Germania. Sul territorio nazionale insistevano grandi industrie in grande espansione: Fiat, Candy, […]

La pericolosa visita di Nancy Pelosi a Taiwan

Il 3 agosto scorso, con un’inutile visita a Taiwan, la presidente della Camera dei Rappresentanti, Nancy Pelosi, ha messo in moto una spirale di pericolose tensioni di cui nessuno, tranne […]

Lettonia: sostenere le ragioni dei separatisti costa il carcere

“Qualcuno lo deve finalmente dire: il re è nudo. Lasciate che questo “qualcuno” sia io”. Di Vladimir Linderman. Quella di Vladimir Linderman è una figura molto nota in Russia e […]

La spettacolarizzazione della barbarie

L’olocausto ad opera dei nazisti ha segnato la storia dell’umanità per un motivo preciso. Non per i campi di concentramento o per il genocidio, ma per la de-umanizzazione come obiettivo […]

10 punti per un programma sul lavoro costituzionalmente orientato

Quelli che seguono sono alcuni punti scritti di getto pensando al mondo del lavoro che vorrei. Li rassegno qui, tra le colonne de La Fionda, la rivista nella quale mi […]