Emanuele Dell'Atti


EMANUELE DELL’ATTI (1979), dottore di ricerca in Studi linguistici (Università del Salento), insegna filosofia e storia nei licei. Oltre ad essersi occupato della “semiotica materialista” di Ferruccio Rossi-Landi, ha pubblicato il volume L’ambiente semiotico. Condizioni, dintorni, ricognizioni (Pensa MultiMedia, Lecce 2013), in cui delinea e sviluppa il tema della “capacità semiotica” quale differenza specie-specifica dell’animale umano rispetto al resto del vivente. Di recente pubblicazione La mente e il paradigma neuropsicoanalitico. Studio su Mark Solms (Clinamen, Firenze 2021), il cui obiettivo è quello di integrare le due grandi dimensioni di indagine del mentale: quella neurologico/neuroscientifica e quella filosofico/psicoanalitica.


Ultimi articoli

La pedogogia econometrica e l’oblio della conoscenza

18 Feb , 2021|
| 2021 | Visioni

Anche se la notizia del prolungamento dell’anno scolastico non è ufficiale, il dibattito che ha scatenato è reale, come reale è la retorica che lo sottende. Una retorica intrisa di […]

Verso un “socialismo possibile”

Note a: Carlo Formenti, Il capitale vede rosso. Il Socialismo del XXI secolo e la reazione neomaccartista, Meltemi, Milano 2020 Davanti alla sede della borsa di New York, a Wall […]