L'Indispensabile


L'Indispensabile è un movimento culturale-rivoluzionario del XXI secolo. La sua attività è finalizzata a proporre un cambiamento radicale del paradigma culturale, politico e antropologico dominante. E' composto da studenti o ricercatori di diverse discipline universitarie e artistiche. L’Indispensabile tenta in questo senso di superare tutte le forme storicamente esaurite del fare politica, per proporre una teoria e una prassi che, in forma inedita, implichi il coinvolgimento totale dei suoi membri, dall’aspetto teorico-razionale alle più profonde domande di senso. La sua finalità è infatti quella di coniugare politicamente la più avanzata critica economica, il migliore approfondimento della filosofia del '900 e le più serie pratiche di ricerca interiore.


Ultimi articoli

La cultura dell’ipocrisia: al di là dello sfogo e del piagnisteo

La cultura in Europa (e un po’ in tutto il mondo) si trova in uno stato di narcolessia acuta da almeno trent’anni. Da tempo infatti non si riescono più a […]

Il senso della politica oltre il Covid

I. Stato d’eccezione e Restaurazione La politologia del XX secolo, almeno a partire da Schmitt, ci ha insegnato a pensare la relazione consustanziale, presente in tutta la politica moderna fin […]

Come sopravvivere in tempi apocalittici?Quattro passi per uscire dalla gabbia

I. Imparare a pensare Il compito fondamentale della classe intellettuale, come indica l’etimologia della parola, dovrebbe essere quello di intus legere. Ma che cosa significa veramente intus legere, al di […]

Nichilismo e Post-umano: due facce della stessa medaglia

Se volessimo inquadrare la posizione psicologica ed esistenziale dell’uomo del XXI secolo, senza nasconderci dietro la maschera di una idealizzazione del tutto soggettiva, potremmo definirla una posizione traballante, instabile, priva […]

Trasfigurare il morire: pensieri inattuali per un’estetica della soglia

Introducendo la sua Metafisica della morte, Georg Simmel scriveva che “la cultura della vita interiore è, in ogni epoca, in stretto rapporto di interazione con il significato che essa attribuisce […]

Il Cristianesimo NON è un’ideologia

Mi accingo a scrivere questo articolo con non poche resistenze. Per chi è credente, come me, si ha sempre un po’ di timore nell’esporre pubblicamente una critica nei confronti della […]

Polarizzazioni crescenti: strategia o casualità?

Ciò che contraddistingue il clima culturale di questi ultimi decenni è una continua e inesorabile spinta verso gli estremi. Ogni discorso, ogni conversazione – più o meno animata – ogni […]

Una coscienza sotterranea: l’arte politica del nuovo mondo

Iniziamo con qualche semplice considerazione di carattere generale. Per esempio: è importante velocizzare i processi di una conversione energetica che mettono al centro l’energia rinnovabile rispetto all’energia fossile? Certamente. È […]

Il Recovery Fund non salverà l’Italia dall’austerità

La tragicità della situazione lavorativa italiana appariva già nel 2013, quando l’Ikea di Pisa metteva 200 nuovi posti di lavoro sul mercato. Al bando si sarebbero presentati in 28000. Tutti […]

Di quale Europa parliamo?

«L’integrazione europea ha consentito cinquant’anni di stabilità, pace e prosperità economica, ha contribuito ad alzare il tenore di vita e ad instaurare un mercato interno e ha reso più forte […]