L'Indispensabile


L'Indispensabile è un movimento culturale-rivoluzionario del XXI secolo. La sua attività è finalizzata a proporre un cambiamento radicale del paradigma culturale, politico e antropologico dominante. E' composto da studenti o ricercatori di diverse discipline universitarie e artistiche. L’Indispensabile tenta in questo senso di superare tutte le forme storicamente esaurite del fare politica, per proporre una teoria e una prassi che, in forma inedita, implichi il coinvolgimento totale dei suoi membri, dall’aspetto teorico-razionale alle più profonde domande di senso. La sua finalità è infatti quella di coniugare politicamente la più avanzata critica economica, il migliore approfondimento della filosofia del '900 e le più serie pratiche di ricerca interiore.


Ultimi articoli

Una proposta per ridurre il contagio

Vi consigliamo di leggere fino in fondo per capire il senso dell’articolo In questi mesi, abbiamo raggiunto una certa unanimità su due principi sacrosanti che dovrebbero costituire le fondamenta per […]

L’ingenuità che plaude alla tecnopolitica

Ecco a voi la “nuova normalità”[1]! Quando si raggiunge quella che in psicologia viene chiamata dissonanza cognitiva, all’interno non solo della psiche del singolo individuo ma della maggioranza che compone […]

Questo non è un gioco, e non lo è mai stato

Il periodo storico che stiamo vivendo è influenzato da una spessa coltre antidemocratica. Ci sono tutti i segni di un passato evidentemente rimosso, di quell’epoca delle ideologie violente che pensavamo […]

Non c’è un vuoto di rappresentanza. C’è un vuoto di potere

Delle analisi che si stanno effettuando sul primo turno delle elezioni amministrative del 3-4 ottobre 2021, credo che se ne possano sintetizzare tre. La prima sostiene che sia una sconfitta […]

L’ombra del neoliberismo

«Com’è potuto avvenire che un intero paese sia senza accorgersene eticamente e politicamente crollato di fronte a una malattia?».[1] Questa è la domanda che poneva, lucidamente, Giorgio Agamben in un […]

La propaganda ai tempi della crisi democratica

“La manipolazione consapevole e intelligente delle opinioni e delle abitudini delle masse svolge un ruolo importante in una società democratica, coloro i quali padroneggiano questo dispositivo sociale costituiscono un potere […]

Il totalitarismo e le sue varianti

Il 6 agosto è entrato in vigore in Italia un sistema di discriminazione per l’accesso ai più basilari momenti di vitalità sociale. Dal primo settembre questo modello verrà esteso ai […]

La cultura dell’ipocrisia: al di là dello sfogo e del piagnisteo

La cultura in Europa (e un po’ in tutto il mondo) si trova in uno stato di narcolessia acuta da almeno trent’anni. Da tempo infatti non si riescono più a […]

Il senso della politica oltre il Covid

I. Stato d’eccezione e Restaurazione La politologia del XX secolo, almeno a partire da Schmitt, ci ha insegnato a pensare la relazione consustanziale, presente in tutta la politica moderna fin […]

Come sopravvivere in tempi apocalittici?Quattro passi per uscire dalla gabbia

I. Imparare a pensare Il compito fondamentale della classe intellettuale, come indica l’etimologia della parola, dovrebbe essere quello di intus legere. Ma che cosa significa veramente intus legere, al di […]