Michelangelo Ingrassia


Michelangelo Ingrassia è docente a contratto di Storia Contemporanea presso l’Università degli Studi di Palermo. Dirigente sindacale della Uila-Uil di Palermo, è componente già Presidente del Comitato Consultivo Provinciale Inail di Palermo. Direttore del Centro Documentazione e Studi Gaetano Pensabene, ha pubblicato saggi e monografie sulle lotte politiche e sociali in epoca risorgimentale e postunitaria, sui fascismi, sull’autonomismo e federalismo siciliano. Tra i suoi libri La rivolta della Gancia. Il racconto dell’insurrezione palermitana del 4 aprile 1860 (L’Epos 2006), Braccianti e contadini in Sicilia contro il fascismo. Esistenze e resistenze di una storia smarrita, nota introduttiva di Giorgio Galli (People&Humanities 2016).


Ultimi articoli

La prosa politica di Giuseppe Mazzini. Per una critica democratica del liberalismo

L’ermeneutica mazziniana, nel centocinquantesimo anniversario della morte del pensatore e combattente democratico rivoluzionario, propone, più viva e necessaria che mai, una meditazione su quello che Luciano Canfora ha definito come […]

Giorgia Meloni, la figlia del ventunesimo secolo

Giorgia Meloni è già riuscita per ben due volte ostetrica della storia. Ha riportato in vita un gruppo umano e politico prossimo all’estinzione e l’ha ricondotto, dopo una lunga e […]

La marcia su Roma del 1922: il centrodestra al governo con Mussolini premier

È il 21 marzo 1922, un martedì. Alle ore 15:00, nell’Aula di Montecitorio, è riunita la Camera dei Deputati. All’ordine dei lavori la votazione sulla parola conclusiva di un Ordine […]

La marcia su Roma del 1862

Quando i democratici erano rivoluzionari e avversari del liberalismo Sessant’anni prima della marcia fascista su Roma, nell’Italia appena unificata, ci fu un’altra marcia che ebbe una storia ben diversa da […]

La lotta continua di Peppino Impastato

Nei giorni che seguirono, soprattutto tra il 10 e l’11 maggio 1978, Peppino Impastato fu ammazzato per la seconda volta e scaraventato negli spazi più angusti delle pagine interne della […]

Il governo Draghi-Colao e i suoi oppositori

Nei giorni della crisi il Presidente della Repubblica chiese un governo che non doveva identificarsi con alcuna formula politica. Dinanzi ai Senatori, il nuovo Presidente del Consiglio dichiarò che il […]