Geminello Preterossi


Geminello Preterossi

Geminello Preterossi insegna Filosofia del Diritto e Storia delle Dottrine politiche presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno. Si è formato presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove ha conseguito sia la laurea che il perfezionamento (equipollente al dottorato di ricerca). Si è occupato di filosofia classica tedesca, di dottrina dello Stato e della Costituzione tra Ottocento e Novecento (in particolare della cultura politico-giuridica weimariana), di teorie del potere e dell'età dei diritti. É direttore di studi dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. Nell’Ateneo salernitano, è Coordinatore del Dottorato in Scienze giuridiche e Responsabile del Laboratorio Kelsen. Coordina inoltre l’unità di ricerca di Salerno del PRIN 2015, dedicato al tema “Soggetto di diritto e vulnerabilità: modelli istituzionali e concetti giuridici in trasformazione”. È consulente scientifico della casa editrice Laterza.


Ultimi articoli

Draghi e governo della finanza: Non prevarranno!

1. E ti amo Mario Sgombriamo il campo da un equivoco. Il problema non è la “persona” Draghi. Che ha fatto buone scuole, è stato allievo di Caffè, ama l’Opera […]

The Great Reset: una nuova rivoluzione passiva

Da un po’ di tempo si sente parlare di Great Reset. Che non si tratti di un’invenzione di complottisti, da liquidare con autocompiacimento, lo testimonia il fatto che al tema […]

La cometa di Pasolini

Se c’è qualcosa che, davvero, è “contro natura”, ebbene ciò è l’annullamento della socialità. Perché va contro quella “seconda natura”, relazionale, che è quanto caratterizza l’umano. Come ci ha spesso […]

La rivolta della cultura

Abbiamo dunque capito cos’è la cultura per il Ministro che dovrebbe occuparsene in Italia: una piattaforma digitale, stile netflix, da foraggiare copiosamente, per uccidere definitivamente l’arte nella sua verità. Ovvero per […]

Questo presepe non ci piace

I dpcm sono ormai armi di distrazione di massa: per distogliere l’attenzione dai problemi veri, cioè dai fallimenti di governo e regioni, si fa propaganda, scaricando sui cittadini le colpe […]

L’inverno del nostro scontento

Siamo di fronte a un fallimento epocale. Dell’Europa e dell’Occidente, certo. Ma anche, e significativamente, dell’Italia. Il nostro è stato il primo Paese in Europa a essere colpito con intensità […]

Il grado zero della politica

Lo Stato-nazione è il luogo dove nasce la democrazia rappresentativa moderna (con molte contraddizioni e grazie a dure lotte per rendere effettiva l’uguaglianza). Se si tiene alla democrazia e al […]

Sacro e salute

L’ossessione attuale della tutela della salute non è solo una giusta difesa del diritto alla salute. C’è qualcosa di più: la disperata ricerca di qualcosa da sacralizzare; in assenza di […]

L’attualità della lezione civile di Rodotà

Rodotà aveva una concezione esigente di democrazia: pur essendo consapevole dell’esistenza di vincoli realistici e dell’impossibilità di superare integralmente lo scarto tra ideale e reale, pensava che la spinta emancipativa […]

Serve un’alternativa

Da più parti, si sottolineano gli errori e i limiti strategici dell’attuale governo e della classe dirigente che esprime. I motivi di critica non mancano. Ma il tono complessivo appare​ […]